il primo magazine sulla sostenibilità applicata

PYRAMIDENKOGEL

La torre in legno più alta del mondo si trova in Carinzia, Austria, ed è una torre panoramica. 

Ideata dallo Studio di Architettura Klaura, Kaden + Partners di Klagenfurt e realizzata dall’azienda Rubner Holzbau questa innovativa costruzione rappresenta una sfida vinta nell'ambito delle grandi opere verticali in legno  sia per il dinamismo e la libertà compositiva  che una struttura dalla concezione moderna come questa presenta, sia per la ricerca e l'utilizzo di tecnologie costruttive all'avanguardia che valorizzano le elevate prestazioni di un materiale come il legno: resistenza statica, sicurezza, velocità di realizzazione, eco-compatibilità e performance energetiche.

Sviluppandosi per 10 livelli, con una altezza di 6,40 metri ciascuno,  la Pyramidenkogel, che  si inserisce  nel contesto come fosse un'opera d'arte, presenta in cima due piattaforme di 3,20 metri, progettate per offrire una posizione privilegiata sulla vista panoramica.

I 16 supporti in legno lamellare disposti a ellisse formano una "struttura a cestello", che si avvita a spirale nel cielo, offrendosi come importante contributo al rilancio del turismo di questa regione.

Da tutte le piattaforme della torre, i visitatori possono godere di una splendida vista fino a raggiungere, tramite scale o ascensore, la “Skybox" a circa 60 metri di altezza che verrà utilizzata anche per meeting e conferenze vista la posizione privilegiata.

Molto originale risulta poi l’inserimento di uno scivolo, il più lungo d'Europa, che da un altezza di 50 metri conduce direttamente al piano terra,  offrendo, a tutti coloro che lo desiderano, un'esperienza unica e divertente.

 

L'alto grado di prefabbricazione e i tempi di costruzione contenuti hanno permesso di pianificare tutte le varie fasi realizzative  e assicurare un notevole risparmio in termini di costi, con un controllo puntuale della qualità del prodotto.  Se si pensa  che l’intero corpo di fabbrica sia stato realizzato in soli 4 mesi , ci si può fare un idea più chiara di quanto convenga in termini di tempi, costi ed ecologia ideare strutture in legno piuttosto che in cemento armato. 


0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok